Facebook marketing: avete creato un profilo invece che una pagina? Ora potete mettervi in regola

Scritto il 31/03/2011

(14/4/2011) Ieri sera la funzione di migrazione profilo–>pagina è stata riattivata.

(4/4/2011) Ieri la funzione di migrazione è stata disattivata direttamente da Facebook, probabilmente a seguito delle numerose segnalazioni di errori e problemi da parte degli utenti. Attendiamo sviluppi :-(

(1/4/2011 h.16:41) Attenzione: Antonio Vergara mi segnala nei commenti che ci sono problemi nella procedura di migrazione, forse la procedura è stata rilasciata prima che fosse testata in modo completo? Seguiranno aggiornamenti.

Me lo auguravo da tempo, ma ormai non ci speravo: il condono dei fake profiles!

Facebook ora dà la possibilità di “trasformarsi in pagina ufficiale” a tutti quelli che avevano creato un finto profilo personale, per promuovere un’attività, un’associazione o una causa.

Come ho scritto più volte qui e altrove, promuovere la propria attività su Facebook creando un profilo personale (quei bizzarri individui che di nome fanno “Coop” e di cognome “Italia”, per intenderci) è una scorciatoia apparentemente facile e conveniente (si possono “spammare” gli “amici” con messaggi personali) ma, sul medio e lungo periodo, assolutamente perdente.

Perché non dovreste promuovere la vostra attività con un profilo personale?

Riassumiamo i motivi principali:

  • un finto profilo personale rischia in ogni momento la chiusura per violazione delle condizioni di servizio: questo significa perdere – senza possibilità di recupero – tutti gli amici guadagnati fino a quel punto. E, se si usa il profilo per messaggiare e spammare gli “amici”, è praticamente certo che prima o poi qualcuno ci segnalerà come “fake”
  • i profili hanno un limite sul numero di amici (non più di 5.000), le pagine invece possono raccogliere un numero illimitato di iscritti
  • le pagine forniscono le statistiche su iscritti (trend di iscrizioni, composizione demografica, etc.) e interazioni (visualizzazioni, commenti, like); i profili no
  • le pagine possono essere integrate con applicazioni anche interattive, i profili no

Tutto vero, ma.. “Io ormai ho 2.300 “amici”, non voglio perderli tutti!”

Sì, lo capisco. È dura ricominciare da capo, creare una pagina con zero iscritti e invitare tutti i propri amici a fare “like”, sperando che ti ascoltino. Ma finalmente l’ha capito anche Facebook, e ora permette di trasformare il profilo in pagina, convertendo tutti gli “amici” in “iscritti” e mantenendo il proprio “vanity URL” (l’indirizzo mnemonico del profilo).

Qui c’è il link per convertire il proprio profilo in pagina: andando a questo indirizzo, vi troverete davanti a una pagina che vi chiede che tipo di pagina aziendale volete creare, e vi avvisa di ciò che succederà una volta fatta la trasformazione.

Come funziona la migrazione da profilo personale a pagina aziendale?

  • il nome del profilo diventa il nome della pagina
  • l’icona del profilo diventa l’icona della pagina
  • tutti gli amici del profilo diventano persone “a cui piace” la pagina
  • il vecchio profilo diventa un “business account”, cioè un amministratore della pagina, che non ha amici né “vita sociale” (e che naturalmente potrà invitare altri utenti a diventare admin della pagina)
  • non viene trasferito nessun altro contenuto della pagina: informazioni del profilo, foto caricate, post precedenti, eccetra. Quindi, prima di procedere col trasferimento, è importante fare un backup dei propri dati (lo si fa dalla configurazione del profilo, voce “Scarica le tue informazioni”, link “maggiori informazioni”)

Quest’ultimo punto naturalmente può creare qualche rimpianto, ma del resto è anche giusto che in un “condono” ci sia da pagare qualcosa, non trovate?

A conti fatti, tuttavia, la scelta da fare è assolutamente questa: se avete iniziato a promuovervi su Facebook nel modo sbagliato, ora non avete scuse, dovete mettervi in regola.

Anche perché, ora che è possibile migrare da profili a pagine ufficiali, suppongo (e mi auguro) che il controllo di Facebook sui fake profile diventerà più stretto, e i fake verranno cancellati senza pietà.

Al lavoro!

Vuoi ricevere i miei nuovi post direttamente nella tua casella di posta?
Iscriviti alla newsletter







ti sto iscrivendo alla newsletter...

51 commenti a “Facebook marketing: avete creato un profilo invece che una pagina? Ora potete mettervi in regola”

Non è più possibile commentare questo post

Chiudi e non ti scoccio più NEWSLETTER

Anche qui una popup?
Sì, solo per ricordarti che puoi ricevere i miei post iscrivendoti alla newsletter







ti sto iscrivendo alla newsletter...